Guida a WordPress – Come gestire i permalink

In questo articolo

Iniziamo dalla domanda più basilare:

Cosa sono i Permalink?

I Permalink tracciano il percorso che all’interno del tuo sito conducono ad un determinato contenuto. Nello specifico il permalink si compone del Nome dominio +  lo Slug, ossia la parte finale di un Url che definisce la posizione del contenuto nel sito.

All’interno di WordPress la sezione deputata alla gestione dei permalink è raggiungibile da Bacheca > Impostazioni > Permalink.

La gestione dei Permalink in WordPress

Tramite la sezione sopra citata avrai la possibilità di gestire la struttura dei permalink, attraverso una serie di settaggi prestabiliti o personalizzandola in base alle tue preferenze. Di base questa personalizzazione può seguire 3 principi:

  • Struttura in base alla data di pubblicazione – Lo Slug descriverà il periodo, giorno/mese/anno di pubblicazione del contenuto.
  • Struttura in base alla categoria – Lo Slug presenterà la categoria che definisce la tipologia di contenuto.
  • Struttura in base all’autore – Lo Slug presenterà presenterà il nome utente relativo all’autore attribuito al contenuto.

Queste strutture saranno personalizzabile attraverso l’applicazione dei relativi Tag, suggeriti nella sezione dedicata da WordPress, grazie ai quali potrai personalizzare lo Slug dei contenuti.

I tag predefiniti sono:

  • % year% – Anno del post quattro cifre, ad es . 2014 .
  • % monthnum% – Mese del post a due cifre, ad es . 07 .
  • % day% – Giorno del mese a due cifre, ad es . 18 .
  • %ora%
  • % Minute%
  • %seconds%
  • % post_id% : il numero ID univoco de post ad esempio, 123 .
  • % postname% : il titolo del post da utilizzare nell’URL del post, ad esempio come impostare-permalink-in-wordpress
  • % category% : nome della categoria da utilizzare nell’URL. ad esempio wordpress-tutorial .
  • % author% : nome dell’autore da utilizzare nell’URL.

Esistono due modi per creare permalink personalizzati in WordPress. Il primo modifica la struttura dell’URL, mentre il secondo consente di modificare singole pagine o pubblicare slug URL.

Per modificare la struttura generale, torna a Impostazioni> Permalink.

Fai clic sul pulsante di opzione accanto a Struttura personalizzata e seleziona i tag che desideri includere:

Al termine, premi Salva modifiche. Ora tutti i post sul tuo sito WordPress seguiranno questa nuova struttura.

Pagine padre / figlio

Un altro aspetto che influisce sulla struttura dell’URL WordPress sono le pagine padre / figlio perchè seguono una particolare gerarchia sul tuo sito web.

Quando visiti una pagina web “normale” o principale, la struttura dell’URL è la seguente:

www.mywebsite.com/pagina-web

Quando invece visiti una pagina figlio, c’è un ulteriore elemento nella struttura dell’URL.

Ad esempio:

www.mywebsite.com/pagina-padre/pagina-figlio

Questo è noto come breadcrumb ed aiuta il lettore del blog a capire dove si trova e come tornare a qualsiasi sezione precedente.

Sebbene si possibile rimuovere pagina-padre dall’URL WordPress con dei plugin, è sempre meglio mantenerlo intatto a beneficio dei tuoi utenti e dei motori di ricerca.

Potrebbe stupirti apprendere che la struttura dei permalink di ogni pagine e post può influire sul posizionamento dei motori di ricerca dell’intero sito web.

Questo perché un permalink SEO (creato strategicamente ed ottimizzato per i motori di ricerca) può aiutare ogni pagina a posizionarsi meglio nelle pagine dei risultati di ricerca (SERP).

Puoi anche sostituire il nome di un post o di una pagina con una parola chiave che corrisponda al titolo, ai tag e / o al contenuto.

Ad esempio, l’URL di un post tipico può essere:

www.mywebsite.com/8-modi-per-iniziare-bene-la-giornata

Sebbene contenga il titolo del post, non si rivolge al tuo pubblico nel modo più efficace possibile. Potresti diversamente utilizzare una keyword a coda lunga (long-tail) associata al contenuto, come ad esempio:

www.mywebsite.com/ottimizza-la-tua-giornata

In breve, dovrai mantenere la struttura del tuo URL il più semplice possibile. ed evitare l’uso di parametri dinamici quando possibile.

Redirect URL di WordPress

Come accennato in precedenza, i permalink sono chiamati cosi per la loro natura tipicamente permanente. Tuttavia, non è sempre possibile impedire la modifica dell’URL di una pagina web. Per fortuna esiste un modo semplice per risolvere questo problema.

L’ URL redirect è un processo in cui qualsiasi tentativo di individuare il vecchio URL viene reindirizzato al nuovo indirizzo.

Puoi impostare facilmente questi redirect con l’aiuto di vari plugin per WordPress come ad esempio, Redirection.

Questo strumento utilizza redirect 301 per deviare automaticamente gli utenti da un vecchio URL a uno nuovo. Ciò garantisce che il traffico del sito web non subisca inflessioni o perdite a causa di collegamenti interrotti.

Conclusione

Un permalink è il termine che descrive l’URL completo di una pagina. Ogni pagina pubblicata online deve avere un proprio permalink unico.

È sempre meglio configurare elementi come i permalink prima di lanciare un nuovo sito. Tuttavia, potrebbe essere necessario modificare la struttura dei collegamenti dopo l’avvio del sito. Se ti trovi in ​​questa situazione, hai bisogno di un piano accurato per evitare interruzioni del tuo sito (sia internamente che esternamente).

Puoi tranquillamente cambiare il permalink della pagina ma per mantenere il tuo posizionamento SEO devi aggiungere un redirect 301. In questo modo i motori di ricerca e gli utenti possono navigare verso il nuovo indirizzo senza ricevere un messaggio di errore NOT FOUND (errore 404).

Condividi
Federico Deserti

Federico Deserti

Da anni nel settore del Web design e nello sviluppo di siti web in tutte le loro componenti, ho realizzato numerosi progetti Web. Google partner certificato e specialista SEO e SEA, ho gestito e gestisco progetti di web Marketing multi canale sia nel settore B2B che B2C.

Domande? Contattami!

Ti potrebbe anche interessare…